Tentativo di omicidio, 2 fermi in Puglia

Due persone, padre e figlio, sono state fermate dai carabinieri in quanto ritenute responsabili di un tentativo di omicidio avvenuto nel corso di un litigio, per futili motivi, con un giovane di 28 anni che è stato accoltellato e che nella notte è stato sottoposto ad intervento chirurgico. I medici si sono riservati la prognosi. I fermati sono Salvatore Savarelli, di 24 anni, e suo padre, Antonio, di 47 anni, entrambi di Gagliano del Capo. Il litigio è avvenuto ieri sera a tarda ora in piazza Falcone e Borsellino. I due hanno litigato con il 28enne che è stato prima colpito con calci e poi ferito con un coltello al polmone destro e alla scapola destra, quindi abbandonato sul posto agonizzante. Una donna, convivente della vittima, che si trovava insieme al 28enne, ha chiamato i soccorsi e i carabinieri che sono riusciti a risalire ai presunti responsabili. La vittima è stato trasportato nell'ospedale 'Panico' di Tricase dove è ricoverato in terapia intensiva. Non è in pericolo di vita.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere Salentino
  2. PugliaLive
  3. PugliaLive
  4. Corriere Salentino
  5. PugliaLive

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sannicola

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...